“Veniamo nella pace”. Lettera ai castelbuonesi di Padre Domenico

Alla carissima comunità di Castelbono,

Gentilissimi concittadini tutti, in tempo di pandemia, io e le sorelle Verde – con le quali condivido l’esistenza, nello spirito di famiglia, già da tre anni pieni – avremmo pensato di venire a trovarvi per stare, un po’ di giorni, vicini a voi.

Questo tempo di coronavirus ci ha letteralmente stressati e abbiamo bisogno di un po’ di distensione e di aria nuova. Io, particolarmente, che sono stato con voi e coi vostri figli, giorno per giorno e per anni, vivo col desiderio intenso di incontrare un po’ tutti quei bambini, ora cresciuti e anche tanti collaboratori che ringrazio ancora anche perché mi hanno consentito di portare avanti 40 anni di attività.
Veniamo nella pace e col desiderio di condividere con voi le gioie e dolori della esistenza umana. Veniamo da voi per comunicarci reciprocamente il meglio di cui siamo capaci, nel nostro piccolo. Non vorremmo si ricominciasse il discorso degli anni passati coi cosiddetti “Galoppini” che avevano il compito di danneggiare Anna Verde ledendo la sua fama e sporcarne il nome con dicerie e altre invenzioni non edificanti.
Pertanto, vorremo vivere con voi momenti belli e significativi all’insegna del bene e di quella pace. il cui valore non deve sfuggire a nessuno, dove regna soprattutto la gioia dell’incontro e il piacere di essere insieme in sincera amicizia. Vorremmo ricucire amicizie frantumate per stupidità inutili e riprendere la normalità di comportamenti da gente normale e serena.

Veniamo, pertanto, all’insegna e in ottemperanza alle disposizioni normative del Covid 19, forniti di mascherina e comportamenti relativi. Escludiamo, in partenza, baci e abbracci all’incontro e teniamo a evitare assemblaggi per limitarci a incontri all’esterno e mai nel chiuso, organizzandoci con l’aiuto del telefono. Non appena sarà programmato il viaggio, vi informerò via Facebook, così che ognuno che vorrà incontrarmi avrà modo di farmelo sapere ed io sarò lieto di farmi trovare.

A presto Castelbuono.

Fr. Domenico Giuseppe Costanzo

Cappuccino consacrato alla SS.ma Trinità coi voti privati di Povertà, Castità e Ubbidienza al Vangelo