«Via Mazzini è un canile a cielo aperto». La segnalazione di una residente

[riceviamo e pubblichiamo] Da quasi più di un mese persiste il problema di un gruppo di cani randagi in Via Mazzini e zone limitrofe. Non si può parlare più di “cani vaganti”, in quanto si riuniscono a gruppo di almeno cinque cani e girano per la zona allertando, nei peggiori dei casi, residenti e passanti. Sebbene nelle intenzioni di molti ci sia il rispetto degli animali, è anche interesse di tutti garantire la tranquillità del cittadino. Per cui considerato che i cani sono divenuti pericolosi per alcuni passanti (bambini, ragazzi, anziani e chiunque altro passante, data la presenza di scuole, campo sportivo, supermercati nei paraggi) ed anche per coloro che transitano in macchina, in quanto gli stessi animali limitano la circolazione piombando sulla strada o correndo incontro alle vetture, è stato ritenuto opportuno informare i vigili urbani. Nonostante le segnalazioni formali ed informali i soggetti di competenza tardano ad intervenire e ciò che rimane è l’attesa inutile di chi ha fatto le segnalazioni e l’insofferenza di chi è disturbato dagli stessi cani. I cani adesso sembrano risiedere del tutto davanti ad una abitazione di chi, per così dire, cerca di “sfamarli” (o “allevarli” forse). Tutto questo porta a vedere via Mazzini come un “Canile a cielo aperto”.