Vinto il premio, vinceremo le resistenze?

Da non credere. Castelbuono.Org ha vinto – primo premio nella categoria “Copy e web writing” – il prestigioso Premio Web Italia, il concorso nazionale di genere più partecipato ed ambito. Grazie, davvero, a tutti. La notizia sta facendo il giro su internet (io l’ho appreso da tuttoabbruzzo.it!): un riconoscimento che si traduce in esortazione a migliorarsi.
Anzi, a dirla tutta, è innanzitutto un valido incoraggiamento a non mollare…
Non so perché, ma sento adesso di dover confessare che, più di una volta, mi è saltato per la testa di chiudere i battenti. Se non fosse per la tangibilità del servizio reso, per l’utilità oramai manifesta; confesso che le “storture di naso” di molti (generalmente a ragion veduta) circa “il livello” del dibattito mi hanno più volte portato sull’orlo della “cessione attività”. Il tempo a disposizione da dedicare al sito è sempre più ridotto e le idee – sempre in eccesso – restano puntualmente relegate al fatidico “cassetto”. Con la conseguente (duplice) delusione dovuta alla qualità del servizio e, in sé, all’impossibilità di realizzare progetti. Una cosa però vorrei precisarla: non condivido “l’elite culturale”; chi si sottrae alla partecipazione, chi non fornisce il proprio contributo alla socialità per alterigia, perché ritiene le proprie parole “perle ai porci”. E rimane dietro, a leggere anche, ma criticando pubblicamente il livello – “u curtigghiu” – e non smuovendo un filo d’erba per la crescita di un progetto o di un contesto.Anzi, ne approfitto per prendere un impegno, condividerlo (e lanciare, al contempo, una richiesta d’aiuto): il sito – gradualmente – rinforzerà la propria valenza socio-culturale.
Dal canto mio cercherò di incrociare questo progetto con la visibilità delle azioni civiche del Museo che, per statuto e tradizione, ha nella promozione del patrimonio culturale buona parte della propria missione. Spero però che il messaggio giunga e sia raccolto da altri, vogliosi di suggerire e/o curare in autonomia nuovi temi specifici, rubriche, ecc. che possano migliorare ulteriormente la portata (e il fantomatico “livello”) di questo nostro blog castelbuonese.
Nel frattempo, grazie davvero.
Michele