Vittoria che sa d’impresa per la Ypsivolley under 16 contro il Salusport

[Riceviamo e pubblichiamo] Ieri, 25 marzo, l’under 16 femminile della Castelbuonese-YpsiVolley, che nel campionato prende il nome di IIS Luigi Failla Tedaldi per sottolineare lo stretto rapporto di collaborazione con l’Istituzione scolastica, ha giocato e vinto una partita spettacolare in casa della seconda in classifica Salusport Club di Petralia Sottana. Una vittoria meritata, ottenuta con la grinta che porta le giovani ragazze di castelbuono a riscrivere ogni record nel campionato con la decima vittoria su altrettante gare disputate. Il match assume sin da subito le sembianze di una battaglia sportivamente parlando, con le padrone di casa che partono fortissimo per dimostrare di non essere da meno delle pari età di Castelbuono, matematicamente già vincitrici del girone, ma che devono fare a meno di alcuni elementi fondamentali come il centrale Barreca e Carla Mazzola. Il duo Cascio-Mitra propone quindi Scialabba nell’inedito ruolo di centrale, insieme alla sempre più sorprendente Di Gangi, Ali il Capitano Cammarata e Schicchi, Palleggiatrice Mazzola Federica e opposto Mitra. Il primo parziale va alle padrone di casa complici anche le difficili condizioni della Palestra di Petralia con una temperatura ben sotto i limiti della regolarità che non permette alle ragazze di Castelbuono di poter esprimere il loro gioco. ?La reazione della Capolista però non si fà attendere e conquista il secondo parziale grazie a un break iniziale che le Ypsine riescono a portarsi dietro fino alla fine, stessa situazione nel terzo set con le ragazze della Castelbuonese ciniche e solidissime in difesa che ottengono il 2 a 1. Il quarto set è quello della vergogna, con il pubblico di casa che inizia a insultare le ragazze ospiti con minacce e offese mettendo in difficoltà le giovanissime atlete Ypsine che si vedono aggredire da “tifosi” molto più grandi e si impauriscono oltre ad innervosirsi, ne nasce quasi una rissa con i Mister della Castelbuonese che non accettano un comportamento tanto scorretto quanto vergognoso da parte di gente sulla carta matura e sopratutto di un arbitro che finge di non sentire nulla, tralaltro la Federazione ha ritenuto inspiegabilmente di non mandare un arbitro ufficiale, e il ruolo del direttore di gara è stato assunto dal vice allenatore della squadra di casa, situazione già di per sè un pò strana.?Appena si calmano le acque la partita riprende ma ormai le ragazze di Castelbuono stentano a rimettersi in gara dopo gli accadimenti vergognosi e perdono facilmente il set. Si gioca tutto al Tie Break, e le ragazze di casa partono favorite da una condizione mentale migliore rispetto alle Ypsine in difficoltà, infatti la Salusport si porta immediatamente avanti per 6 a 1, sembra finita, ma come sempre l’Ypsi non molla mai, che sia IDM o Under e incredibilmente la Castelbuonese ribalta il risultato vincendo per 15 a 11 in un clima rovente che esalta ancora di più l’impresa delle ragazze di Castelbuono. Prestazione sensazionale del libero Alessia Cascio che giganteggia in difesa e riesce anche ad essere superiore alle difficoltà esterne al campo causate da personaggi che difficilmente si possono chiamare tifosi; spettacolare prestazione delle due ali Schicchi, superba negli attacchi come nelle difese, e del capitano Cammarata, che dimostra nei momenti difficili il perchè di quella fascia caricandosi la squadra sulle spalle e mettendo a segno i punti decisivi. Buona prestazione anche di Scialabba nonostante giocasse in un ruolo non suo e di Mazzola. Merita un cenno a parte la prestazione di Mitra, il capitano dell’Under 14 infatti gioca una partita commovente, nonostante un infortunio al dito rimediato a causa delle condizioni assurde della palestra e che le impedisce di muoverlo correttamente, la Ypsina però gioca anche sopra al dolore, con una vistosa fasciatura ed è la protagonista delle battute decisive che portano la castelbuonese alla vittoria.?Una squadra unica, invidiata da tutto l’ambiente che al primo anno di under 16 ha riscritto i record della pallavolo nostrana vincendo tutte le partite nonostante le Ypsine siano tutte più piccole dell’età media del campionato. Adesso appuntamento alla prossima settimana con l’ottavo di finale.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.