“Web miliardiari e poker con Domenech.”

Tanti internauti quotidianamente si siedono su una sedia, accendono il PC e aprono due pagine: Google per cercare qualcosa e Facebook per vedere se qualche amico li ha “taggati” da qualche parte. La diffusione capillare in tutto il mondo di questa abitudine f? s? che i pubblicitari acquistino i loro spazi a peso d’oro e quindi che le rispettive societ? sono quelle che nel complesso settore dell’informatica se la passino meglio. Due colossi non indifferenti. Da qualche mese a questa parte per? decine di dipendenti della Google Inc. trasmigrano verso la Facebook Inc. forse attratti da compensi maggiori. E allora la compagnia di Mountain View ha deciso di aumentare il 10% la busta paga dei propri 23 mila dipendenti. Un’operazione che comporta un’uscita di diversi milioni di dollari decisa senza troppi patemi d’animo. Impensabile per qualsiasi azienda italiana, come ad esempio Fiat che invece ha esigenza di ridurre i costi operativi e sposta la produzione in Polonia. La crisi non capisce Google e non ha colpito neanche Mark Zuckerberg, ideatore di Facebook, che ha solo 26 anni ed ? considerato il pi? giovane miliardario del mondo. Da quando nelle residenze universitarie di Harvard ha pensato e creato il social network pi? famoso del mondo con i suoi coinquilini (? da poco uscito un film che racconta la sua storia) ha costruito un patrimonio netto di 6,9 miliardi di dollari.

domDecisamente meno successo riscuote in Francia l’ex ct della nazionale di calcio Domenech. Principale accusato della disfatta della nazionale transalpina nelle ultime uscite agli europei e mondiali, ora d? l’occasione ai suoi?connazionali di vendicarsi di lui. Potranno sfidarlo a poker. L’ultima idea del portale di scommesse e poker online Bwin ? stata lanciata con degli spot in cui Domenech si improvvisa allievo di guru orientali in una parodia dei film Karate Kid e Kill Bill, creando un’enorme?attesa per il mega torneo che inizier? il 29 Novembre. Il ct ? un noto giocatore di poker ? batterlo sul tavolo verde sar? un’impresa. Non so quali siano gli hobbies di Marcello Lippi, ma sarebbe divertente dare la possibilit? agli italiani di vendicarsi di lui. Ovviamente senza l’uso della violenza.

Appuntamento a Gioved? prossimo col nuovo OltreFiumara.

?Oltre Fiumara?- Rubrica settimanale che apre uno spiraglio tra le cinta murarie del borgo, per far passare qualche notizia fuori dal comune.?