Ypsi nella storia dello sport castelbuonese

[Riceviamo e pubblichiamo] Un week end da favola quello appena trascorso per il volley nostrano con l’Ypsi che raggiunge due traguardi storici, la finale di coppa maschile e la promozione in prima divisione femminile.
Iniziano sabato i ragazzi della Castiglia Bibite che da outsider si presentano alle semifinali di coppa a Trabia contro il Prizzi appena promosso in serie D; una partita sulla carta senza storia, ma mai dare per vinti gli ypsi che invece mettono in campo tutto il loro immenso cuore e a sorpresa mettono in difficoltà la squadra avversaria rispondendo con una difesa solidissima a uno degli attacchi più forti del campionato, guidato dall’ex serie B Giordano. Inaspettatamente il Castelbuono resiste e porta il Prizzi fino al tie break decisivo nel quale con un ultimo colpo di reni si aggiudica la storica finale.
Domenica tocca alle ragazze della 2DF che hanno una sola possibilità, vincere a Caccamo e sperare che la seconda in classifica, frecce azzurre, perda in casa contro la capolista e neopromossa Bagheria. Come nelle migliori favole tutto accade per davvero e la matricola Ypsi si ritrova a sorpresa nella massima categoria provinciale con una doppia promozione in due stagioni.
Due risultati storici e mai raggiunti dal Castelbuono, che nella stagione più difficile dimostra sul campo il proprio valore con una determinazione e una voglia di non arrendersi che sorprende e sbaraglia un pò tutti.
La piccola squadra nata quasi per gioco e mai presa davvero sul serio in un paese che difficilmente considera e promuove realtà che non sono calcio, adesso è nel gotha della pallavolo provinciale, tra le società storiche e più importanti. La speranza adesso è che le istituzioni si accorgano finalmente di questo piccolo gioiello che tutti nell’ambiente stimano e ammirano.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.